L' AGENDA

Aggiornato il: 14-11-2016 

2 luglio 2014

alle 18.00 presso Planetarietà, in via Falconieri 84, il Sindaco Marino incontra i cittadini per discutere i progetti per cambiare Roma.

18 maggio 2014

Festa della DECRESCITA FELICE: dalle ore 14.30 alle 21.00 presso la Città dell’Altra Economia Il volantino

 

DAI MEDIA


25 luglio 2015 La morte dagli impianti a biogas: il Botulismo

5 luglio 2014 Terra dei Fuochi: Iss: "Mortalità aumentata fino a 13%. A Taranto +21% di decessi infantili"

4 luglio 2014 Il mistero del risparmio generato dalle rinnovabili che non arriva in bolletta

2 luglio 2014 Roma Latina: i costruttori scaricano l'autostrada

1 luglio 2014 Brescia, nube nera esce dall’inceneritore. Arpa: “Dati su diossine non registrati”

20 maggio 2014 Rinnovabili, nuovo record: 55,1% dell'elettricità venduta in Borsa

 7 maggio 2014 Addio alta velocità, i treni tedeschi andranno più piano: «Inutile viaggiare a 300 all'ora, costa troppo»

31 marzo 2014 La plastica della discordia. Continua il braccio di ferro ANCI-Conai sui corrispettivi

23 marzo 2014 Un insetto ha imparato a mangiare i campi di mais Ogm

14 marzo 2014 Dopo i sacchetti, lotta alle bottiglie di plastica. (A San Francisco)

Direttiva Sacchetti: l’arma più efficace contro l’usa&getta è non usarlo. Intervista a Silvia Ricci

7 marzo 2014 Vado Ligure, disposto il sequestro della centrale Tirre-no Power. In corso lo spegnimen-to dei gruppi a carbone

7 marzo 2014 Zero rifiuti in mensa: con il lunch box riutilizzabile si elimina la plastica

6 marzo 2014 Legambiente a Corepla: "Si può riciclare molta più plastica di quanto dite"

Consorzio plastica COREPLA. Intervista al Presidente Giorgio Quagliuolo


5 marzo 2014 CNR e CONAI insieme per aumentare il riciclo dei rifiuti di imballaggio

4 marzo 2014 Il sistema energetico nel suo punto critico. Perché non si tornerà indietro

27 febbraio 2014 Ferriera di Trieste, la riqualificazione costerà ai cittadini 42 milioni di euro

18 febbraio 2014 L’Italia e il Proto-collo di Kyoto: vietato dire la verità?

10 febbraio 2014 Buoni sconto in cambio di rifiuti in 40 Comuni.

7 febbraio 2014 Biomasse: 'San Pietro in Casale come Fukushima, inquietanti mutazioni genetiche nelle spighe"

6 febbraio 2014 Letta s’inventa il condono per i grandi inquinatori

5 febbraio 2014 Rifiuti dal Sud agli inceneritori del Nord: è polemica

5 febbraio 2014 Il progresso dei veleni. Diserbanti anche lungo le strade.

5 febbraio 2014 Contro la pietra tombale del governo sulle bonifiche.

3 febbraio 2014 Inceneritore Parma inagibile: la vittoria di Pizzarotti e dei 5 Stelle

1 febbraio 2014 Biomasse e rinnovabili: se ne parlerà a Cremona con BioEnergy Italy

27 gennaio 2014 I treni ad alta velocità stanno uccidendo la rete ferroviaria europea

20 gennaio 2014 Rifiuti. Roncigliano come l’area 51? Ecco perchè la discarica non avrebbe potuto chiudere

7 gennaio 2014 Da più di un mese Paderno ostaggio di una nuvola di gas

2 gennaio 2014 Fracking e terremoti: relazione dimostrata negli USA

la Rassegna stampa della Valle Galeria

 

La legge pro biogas da rifiuti ha anche l'appoggio del M5S?

3 luglio 2014 - I comitati no biogas chiedono al M5S di smentire quanto riferito dal sito degli zeristi (una variante di biogassisti che si nasconde dietro la sigla "rifiuti zero" sostenuta del PD. Ovvero che PD e M5S convergono sulla legge "zifiuti zero" vero cavallo di troia dei biogassisti   >>leggi tutto

Ancora una volta si esprimono dubbi sulla posizione del M5S riguardo agli impianti di digestione anaerobica. L'occasione è stata l'incontro della delegazione Zero Waste con con diversi gruppi parlamentari (articolo), dai quali hanno ottenuto il sostegno alla Legge di Iniziativa Popolare. Questa proposta, che ha molti punti positivi e condivisibili, contiene però anche un appoggio agli impianti di produzione del biogas il controverso e contestato art. 14, che ha suscitato molte contrarietà e opposizioni da larga parte di comitati e associazioni ambientaliste.
Netta e immediata la smentita del deputato del M5S Stefano Vignaroli su un blog del territorio della Valle Galeria:
«…Dovete capire che sopratutto certi personaggi fa comodo dire il m5s è con noi o ci ha incontrato.... e fa bene a dirlo perchè è vero. Ma questo non vuol dire allora siamo probiogas. E l'art 14 è proprio il motivo che ci ha sempre frenato. Ma a me interessa incontrare alcuni di loro per alcune cose su riciclo e riduzione. E non certo per il biogas... Stiamo rivedendo il t.u.a. dove molte parti coicidono con la legge rifiuti zero che ha tanti spunti positivi. Ma proprio per colpa del biogas siamo costretti a non sposarla… »

Maurizio Melandri

  1 luglio 2014 - Continuare a parlare di Chernobyl non è provocazione né un mero esercizio accademico. Il vociare di professoroni e scienziati orientati a tranquillizzare, al passaggio della nube radioattiva in Italia, la gente o assecondare l’AIEA (Agenzia Internazionale Energia Atomica) ha smarrito il primo compito, cioè quello di dire la verità. Da anni, con le nostre poche forze ma con l’ostinazione della consapevolezza della pericolosità del nucleare, maggiormente subdola perché non percepita concretamente, continuiamo il nostro lavoro di controinformazione, anche a rischio di essere insultati o tacciati di creare allarmismo. Ma così non è! La minimizzazione messa in atto dall’AIEA, nel tentativo di rincuorare l’ignaro cittadino, ha causato un numero maggiore di vittime rispetto a quelle che avrebbero potuto essere salvate con una seria e responsabile prevenzione. Leggi tutto

TISA: Il contrario di pubblico è segreto

20 giugno 2014 - Come se non bastasse il Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti (TTIP), ovvero il negoziato, condotto in assoluta segretezza, fra Usa e Ue per costituire la più grande area di libero scambio del pianeta, realizzando l’utopia delle multinazionali, un nuovo attacco ai beni comuni, ai diritti e alla democrazia è in corso con il TISA (Trade In Service Agreement), un nuovo trattato, della cui esistenza si è venuti a conoscenza solo grazie ai “fuorilegge” di Wikileaks..   >>leggi tutto

Ritorna l'Obolo della Vergogna?

 

 6 giugno 2014 - «Ieri al Municipio XII è stata votata una delibera per chiedere l'esonero, per gli abitanti di Massimina e dintorni, al pagamento della Ta.Ri. La proposta è passata grazie al voto di maggioranza, in quanto il centro destra, movimento 5 stelle e lista Marchini hanno votato contro.»

Ancora!!! Ritorna questa storia della monetizzazione del danno per gli abitanti di Malagrotta.
Già nel 2008 avevamo stigmatizzato questo “Obolo della vergogna!”, e non mi sembra che siano cambiate le motivazioni di allora per non continuare a sostenere che gli abitanti della Valle Galeria hanno bisogno del risanamento e non di queste elargizioni patetiche per chi le propone ed umilianti per chi le riceve. …e poi, ma davvero pensate che possano togliere la tassa sulla monnezza quando decidono addirittura di risparmiare sui sacchetti della Raccolta Differenziata?


http://www.mauriziomelandri.it/documenti/ComMa/L'Obolo_della_Vergogna.pdf

Maurizio Melandri

Dopo l'alluvione l'AMA

 rassicura....

 

 8 febbraio 2014 - Subito dopo l'alluvione della notte tra il 31 gennaio e il primo febbraio, mentre i cittadini inviavano decine di foto, testimonianze e filmati che documentavano l'inquinamento dei campi intorno alla raffineria e all'inceneritore dei rifiuti ospedalieri, con chiazze di petrolio e vari articoli sanitari sparsi per i campi, l'AMA "certificava" con suoi comunicati che tutto era sotto controllo e che, contrariamente a quanto veniva denunciato, nessun rifiuto ospedaliero era fuoriuscito dal perimetro dell'inceneritore<link>.
Una settimana dopo (!) però, la stessa AMA comunicava l'avvio della bonifica dell'area esterna allo stabilimento <link>.
Un'altra occasione persa per dare un segno di credibilità da parte di questa azienda!!!
 

Maurizio Melandri

Destinazione Italia, ovvero...
“chi ha inquinato viene... pagato!”

8 febbraio 2014 - Chi ha inquinato deve essere pagato: un condono tombale sulle bonifiche per criminali e aziende senza scrupoli con tanto di regalo di miliardi di euro di fondi pubblici. Condono tombale per i peggiori disastri ambientali e a pagare sarà il popolo inquinato e non gli autori delle contaminazioni. >>vai all'articolo

Inquinamento industriale, il governo delle ‘grandi imprese’”

12 febbraio 2014 - Gli accordi di programma saranno finanziati con “contributi pubblici e altre misure di sostegno economico finanziario disponibili” a favore delle stesse imprese che, dopo aver inquinato per decenni, prometteranno, non tanto la bonifica quanto “riconversione industriale” e nuovo “sviluppo economico produttivo”. Indipendentemente dal ruolo svolto nello stupro dei territori, dulcis in fundo, viene previsto che “l’attuazione da parte dei soggetti interessati degli impegni di messa in sicurezza, bonifica, monitoraggio, controllo e relativa gestione, e di riparazione, individuati dall’accordo di programma esclude per tali soggetti ogni altro obbligo di bonifica e riparazione ambientale e fa venir meno l’onere reale per tutti i fatti antecedenti all’accordo medesimo.” >>vai all'articolo

...e adesso, pover'uomo?

 

 5 febbraio 2014 - Le condizioni meteorologiche suggerirebbero: “Piove sempre sul bagnato”, ma va forse meglio dire: “tutti i nodi vengono al pettine”.

Dopo lo tsunami dell’arresto di Manlio Cerroni (ed altri), un’altra possibile mazzata al “sistema Cerroni”, con un processo – un altro – contro l’Amministratore unico del CO.LA.RI. Francesco Rando, anche qui in concorso con alti funzionari della Regione Lazio.

Parti Civili il Comune di Roma, il Comitato Malagrotta e l’Associazione Raggio Verde.

Ricordate il “benefattore?”, quello cui i romani dovevano riconoscenza per aver impedito a Roma di essere sommersa dai rifiuti?....

"Sic transit gloria mundi."       >>il decreto di citazionee

Maurizio Melandri

 Sopire, troncare, padre molto reverendo, troncare, sopire

3 febbraio 2014 - Tra il maggio e il luglio scorso, quando nella discarica di Malagrotta si sarebbero dovuti conferire solo rifiuti trattati, i cittadini documentarono, con foto e video, che vi venivano invece conferiti ancora rifiuti “tal quale”. Le “Autorità preposte” che fecero i controlli non rilevarono invece irregolarità e, con l’aiuto di certa stampa, si richiamarono al manzoniano Conte zio "sopire, troncare, padre molto reverendo, troncare, sopire". Poi le vicende delle ultime settimane hanno dimostrato come fossero fondate le denunce degli abitanti della Valle Galeria, quanto fosse influente e determinante la pressione, non del Conte, ma dell’avvocato, e quanti Padri provinciali (…il superiore tipo, l'uomo salito in dignità per la sua dappocaggine...non impersona un'idea, ma esercita una funzione: e in quella funzione è tutto.) fossero disponibili a seguire i suoi “paterni” suggerimenti. >>Leggi tutto

 I cittadini di Malagrotta hanno scelto.
Per cambiare passo serve Raphael Rossi

3 febbraio 2014 - Il Comitato Malagrotta e i cittadini vogliono Raphael Rossi.Lo chiedono a gran voce, perchè ormai serve un esperto vero al comando di Ama. Dopo l’ infortunio clamoroso di Ivan Strozzi, risultato indagato in Sicilia, i cittadini della Valle Galeria ( e non solo) propongono di cambiare totalmente registro. Rossi è uomo di professionalità indiscussa per la raccolta differenziata spinta, ben conosciuto sia agli specialisti che ai Comitati (e numerose testimonianze nazionali e internazionali, come quella di Jack Macy, fra le altre, lo possono confermare). Per di più Rossi conosce la realtà romana. Ma è anche uomo di battaglia e di denuncia nelle situazioni in cui è in gioco l’elemento necessario quale il fondamentalismo della legalità, come ha dato prova di saper fare sia a Torino che in Calabria. >>Leggi tutto

Continua nella Pagina successiva